Diario di una lesbica (ventunesima parte)

4466363499ac2f2bcdb52fa4650e7a0c

Nella saletta della sala da the riservata ai non fumatori ci siamo solo io e lei. Ancora non mi sembra vero. Questa splendida creatura che ho davanti mi parla suadente come se fossi una paziente da rassicurare, o una cliente da convincere della bontà del prodotto offertole. Che poi è proprio ciò che sono. Gli occhi azzurri, quasi grigi come … Continua a leggere

Sogno di una lesbica di mezza estate (interludio 5)

e9bce31a9d6380652f18457712fa81d6

Sono completamente nuda, accoccolata a fianco al lettino sul quale giace distesa, anche lei tutta nuda, la ragazza a cui sto succhiando le dita dei piedi. La ragazza avrà si e no sedici anni. E’ immobile, ad occhi chiusi, il suo seno graziosamente modellato e sormontato dai capezzolini eretti si solleva e ricade velocemente, lasciando immaginare un respiro affannoso, uno … Continua a leggere

Diario di una lesbica (ventesima parte)

cover

Va a finire che vengono a trovarmi loro, la mia famiglia, facendomi una sorpresa. Mentre sono in giardino a rilassarmi, lasciando libero corso ai miei pensieri e stando all’erta nel frattempo ad ascoltare il mio corpo in cerca di qualche sensazione che mi faccia presagire un ritorno alla vita ed all’uso dei sensi, sento le loro voci dalla strada prima … Continua a leggere

Diario di una lesbica (diciannovesima parte)

cover

Rientro in casa esausta. Le botte di Svetlana fanno male, ed il conforto delle sue carezze si è esaurito da tempo. Mi sento distrutta. Mi sento sola. Senza altro senso nella vita che quelle ore di sonno incontro alle quali voglio andare con le mie forze residue. Mi rendo conto che, fisicamente parlando, non sono sola in casa, e cerco … Continua a leggere

Memorie di una lesbica ancor giovane (Interludio 4)

Quando arriviamo all’indirizzo, ridiamo come due sceme. In realtà è un modo per darci coraggio. Siamo qui per fare una cosa estremamente trasgressiva. Per Sara è la prima volta. Per me no, ma è come se lo fosse. La mia prima volta non è andata così bene…… Vero, Catherine? Quando siamo a letto insieme, dopo aver fatto l’amore, Sara mi … Continua a leggere

Diario di una lesbica (diciottesima parte)

Siamo nel salottino. Svetlana è seduta su quella poltrona che sembra tanto un trono, l’avevo già notata la volta precedente. La regina senza pietà. Se fossi dell’umore giusto aggiungerei: la regina sexy. Lo è, perdio se lo é, con le gambe incrociate fasciate dai jeans e lo stivale che si protende verso di me, e sembra che dica baciami. Con … Continua a leggere

Diario di una lesbica (diciassettesima parte)

Sono di nuovo davanti a questa campanelliera. Non sono più tornata qui da quella volta con Alex. Chissà se lei si ricorda di me, di clienti ne avrà tanti. Sto tremando come una foglia al vento. Mi do della stupida, non sono venuta qui a cercare piacere, sesso mercenario come quando tentavo la mia sorte incerta con le prostitute, da … Continua a leggere

Diario di una lesbica (sedicesima parte)

cover

Anche al ritorno ha guidato Alex. Gli sono grata, mi ha lasciato crollare esausta per le emozioni che mi hanno travolta per tutta la giornata. Appoggiata al vetro della macchina, attraverso cui vedo passarmi davanti luoghi che per me in quel momento potrebbero essere benissimo la superficie lunare, mi scorrono negli occhi in sequenza le immagini di quello che ho … Continua a leggere

Memorie di una lesbica ancor giovane (Interludio 3)

cover

Siamo nude, abbracciate l’una sull’altra, sul letto. Lei sotto, io sopra. La nostra pelle è umida, profuma di bagnoschiuma. Siamo uscite dalla doccia piene di una voglia cresciuta come spesso ci succede per gioco, e come al solito sfociata in una vampa di calore che ci fa sciogliere l’una addosso all’altra. Tra poco, la nostra pelle saprà di sesso, e … Continua a leggere

Diario di una lesbica (quindicesima parte)

cover

Alex dorme accanto a me. Sento il suo respiro regolare, il calore e l’odore del suo corpo. L’ultima scopata che gli ho imposto l’ha prosciugato. E ha lasciato invece me desta come una creatura della notte. Una non-morta, senza pace. Sono sveglia, lo sguardo perso nel buio, nel vuoto della stanza che mi circonda. Ho scalciato via il lenzuolo, non … Continua a leggere